Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Banca dati delle decisioni Assegni familiari


da a

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Risultati 1 - 10 von 101

  1. Decisione Kantonsgericht Freiburg del 23.08.2016 nella causa X._______ vs. Ausgleichskasse des Kantons Freiburg
    Im vorliegenden Fall hat die Tochter der Beschwerdeführerin eine Ausbildung an der Höheren Fachschule für Tourismus absolviert. Die Ausbildung beinhaltete ein Praktikum, welches von Juli 2012 bis Juni 2013 dauerte. Strittig war, ob die Tochter während des Praktikums ein Einkommen erzielte, das den Anspruch auf Ausbildungszulagen ausschliesst. Das Gericht kam zum Schluss, dass das Praktikum als ein integrierender Bestandteil der Ausbildung anzusehen ist. Deshalb ist für die beiden Jahre 2012 und 2013 jeweils das ganze Jahreseinkommen zu berücksichtigen und durch 12 zu teilen. Da damit das Jahreseinkommen unter der Einkommensgrenze von Art. 49bis Abs. 3 AHVV liegt, besteht während der ganzen Zeit Anspruch auf Ausbildungszulagen.
  2. Decisione Tribunale federale del 18.08.2016 nella causa Familienausgleichskasse Arbeitgeber Basel vs. X._______
    Nel settore delle cure e dell’assistenza, la potenziale azienda formatrice richiede praticamente sempre che venga effettuato uno stage (consid. 4.2). Se per motivi puramente aziendali è necessario svolgere un altro stage in un secondo centro diurno con esigenze diverse, si ha nuovamente diritto ad assegni di formazione (consid. 5.1). Se invece dopo un anno lo stage viene prolungato nello stesso centro diurno, a partire dal secondo anno non viene più concesso alcun assegno di formazione (consid. 5.3).
  3. Decisione Tribunale federale del 13.07.2016 nella causa Bundesamt für Sozialversicherungen vs. Familienausgleichskasse Arbeitgeber Basel
    Il reddito da attività lucrativa mensile medio non deve superare l’importo massimo della rendita di vecchiaia completa dell’AVS. Poiché l’articolo 49bis capoverso 3 OAVS fa riferimento al reddito conseguito, è determinante unicamente il guadagno effettivo. Anche se è vero che sarebbe accettabile prendere in considerazione un reddito ipotetico, il tenore dell’articolo non permette un’interpretazione in tal senso. Lo scopo della norma è infatti quello di sgravare finanziariamente i genitori i cui figli sono in formazione (consid. 6.1).
  4. Decisione Versicherungsgericht St. Gallen del 08.06.2016 nella causa X.________ vs. Eidgenössische Ausgleichskasse EAK
    Der Antrag einer nichterwerbstätigen Mutter auf Familienzulagen für eines ihrer Kinder wurde abgelehnt, da der Vater erstanspruchsberechtigt ist. Die Mutter reichte daraufhin bei der FAK einen Antrag auf Drittauszahlung ein. Da der Vater sich verpflichtete, der Mutter die Familienzulagen, die er für das Kind erhält, zu überweisen, wurde ihr Antrag abgelehnt. Dagegen erhob die Mutter Einsprache. Die FAK leistete dem Antrag Folge und verfügte die Auszahlung der Familienzulagen an die Mutter. Dagegen erhob der Vater Beschwerde beim kantonalen Versicherungsgericht. Dieses erwägt, dass angesichts der ausstehenden Unterhaltszahlungen, der Verschuldung des Vaters und dessen Weigerung, seine Einkommensverhältnisse offenzulegen, ein beträchtliches Risiko besteht, dass er die Familienzulagen zweckentfremdet und sie nicht für den Unterhalt des Kindes verwendet. Der Ausrichtung der Familienzulagen an die Mutter ist folglich zuzustimmen.
  5. Decisione Tribunale federale del 02.06.2016 nella causa X._______ vs. Office de l'assurance-invalidité du canton de Genève
    Un figlio non è considerato in formazione se consegue un reddito mensile medio almeno pari alla rendita massima dell’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti. Il limite di reddito di cui all’articolo 49bis capoverso 3 OAVS è conforme al diritto federale. La rendita completiva per figli mira infatti a permette al genitore che ne beneficia di garantire il mantenimento del figlio. Tuttavia, se il figlio è in grado di provvedere ampiamente al proprio sostentamento, non ha più bisogno dell’aiuto finanziario dei genitori. Nell’articolo 49bis capoverso 3 OAVS il Consiglio federale si è limitato a fissare linee direttive tenendo conto dei recenti sviluppi della nozione di formazione e non ha quindi ecceduto le proprie competenze. Nota bene: per gli assegni familiari la nozione di formazione è identica a quella utilizzata nell’ambito delle rendite per figli dell’AI.
  6. Decisione Tribunale federale del 29.02.2016 nella causa Caisse d'allocations familiales des administrations et institutions cantonales vs. X._______
    Le Tribunal fédéral considère que la méthode de calcul figurant au ch. 512 des DAFam est conforme au droit fédéral. Celle-ci prévoit qu’en cas de changement d’emploi en cours de mois les allocations doivent être versées au pro rata du nombre de jours durant lesquels un rapport de travail existe, comme si le mois concerné comptait trente jours (consid. 4.2.2, 5.2).
  7. Decisione Tribunale federale del 22.12.2015 nella causa Familienausgleichskasse GastroSocial gegen X._______
    Elevati requisiti in termini di quantità di informazioni, accertabilità dei dati e rispetto di standard di qualità sono giustificati non solo nel caso delle formazioni riconosciute giuridicamente, ma anche in quello delle formazioni riconosciute di fatto. Il presente ciclo di studi, che si conclude con il conseguimento del diploma di «teologa dell’Islam», non costituisce però una formazione riconosciuta né giuridicamente né tantomeno di fatto. Non è infatti possibile verificare le informazioni relative ai contenuti didattici concreti, alle misure previste per il controllo dell’apprendimento e agli insegnanti. La formazione dovrebbe inoltre fornire le basi per poter accedere a diverse professioni, requisito che non è soddisfatto in questo caso (consid. 4.3.1 seg.). Inoltre, il mancato riconoscimento del ciclo di studi in oggetto non rappresenta una discriminazione nei confronti di una determinata religione, dato che non vengono riconosciuti quali formazioni ai sensi dell’AVS nemmeno cicli di studio pluriennali esclusivamente interni alle istituzioni di organizzazioni cristiane (consid. 4.3.4).
  8. Decisione Tribunale federale del 09.12.2015 nella causa Caisse cantonale genevoise de compensation gegen X._______
    Giusta l’articolo 7 OAFami, per i figli residenti all’estero gli assegni familiari sono versati unicamente se lo prescrivono accordi internazionali. La convenzione con l’ex Jugoslavia, che continua ad essere valida nelle relazioni con la Serbia, il Montenegro e la Bosnia-Erzegovina, è stata applicata ai cittadini del Kosovo fino al 31 marzo 2010. Essa si applica agli assegni versati in virtù della LAFam. La convenzione può essere intesa solo nel senso che il diritto agli assegni familiari è riconosciuto dalla legislazione di uno degli Stati contraenti, a condizione che il richiedente sia soggetto alla convenzione in quanto esercita un’attività lucrativa sul territorio di questo Stato. Il contesto in cui è stata siglata la convenzione corrobora quest’interpretazione. Pertanto una persona senza attività lucrativa cittadina di uno degli Stati contraenti non ha diritto ad assegni familiari per i figli residenti all’estero.
  9. Decisione Tribunale federale del 11.08.2015 nella causa Bundesamt für Sozialversicherungen gegen X._______
    Basandosi sulla sentenza 8C_611/2014 del 6 luglio 2015 (consid. 8.4), il Tribunale federale ha confermato che il cumulo dei motivi d’interruzione di una formazione di cui all’articolo 49ter capoverso 3 OAVS non è possibile, poiché contrario alla volontà del legislatore e del Consiglio federale. La differenza evidenziata dalla Corte cantonale tra gli studenti tenuti a prestare servizio militare e quelli che ne sono esonerati non costituisce per il Tribunale federale una disparità di trattamento. Il Tribunale federale è del parere che sarebbe piuttosto il cumulo di periodi d’interruzione secondo l’articolo 49ter capoverso 3 lettere a e b OAVS a portare a una soluzione arbitraria poiché, così facendo, si riconoscerebbe il diritto all’assegno di formazione per un periodo sostanzialmente doppio rispetto a quello previsto dalla norma, un periodo durante il quale neanche un giorno è dedicato alla formazione.
  10. Decisione Tribunale federale del 06.07.2015 nella causa Familienausgleichskasse scienceindustries gegen X._______
    Un giovane che interrompe la propria formazione per assolvere la scuola reclute non è considerato in formazione se l'interruzione supera cinque mesi. Secondo il Tribunale federale, per calcolare la durata dell'interruzione ci si deve basare sull'inizio effettivo del semestre (nella fattispecie il 15 settembre) e non su quello formale (nella fattispecie il 1° agosto; consid. 7). Poiché l'interruzione è superiore a cinque mesi, il Tribunale federale esamina inoltre se sia eventualmente ammissibile un'applicazione cumulativa delle condizioni di cui all'articolo 49ter capoverso 3 lettere a e b OAVS. Esso giunge alla conclusione che dal testo dell'ordinanza non risulta un'applicazione cumulativa, che oltretutto porterebbe a un risultato arbitrario (consid. 8.4).
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Risultati 1 - 10 von 101


Ultimo aggiornamento: 21.02.2012

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale



http://www.bsvlive.admin.ch/themen/zulagen/entscheide/suchergebnis/index.html?lang=it